Massaggio con oli essenziali

La tecnica del massaggio con oli essenziali

Il massaggio con olii essenziali sfrutta le proprietà curative delle essenze attraverso cui è possibile trattare alcuni diffusi disturbi. In Oriente l’uso di unguenti profumati è sempre stato diffuso. Avicenna, medico arabo, perfezionò la tecnica della distillazione per produrre essenze come quella di rosa.

Oggi si è diffusa la pratica del massaggio con olii essenziali eseguito con movimenti lenti, soprattutto sfioramenti, per permettere alle essenze di penetrare attraverso i pori. 

Dopo aver cosparso il corpo con un tonico e averlo poi coperto con un asciugamano per mantenere il calore, si effettua il massaggio a partire dai piedi e salendo verso l’alto. L’olio passa nella pelle attraverso un meccanismo chimico detto diffusione: penetra all’interno della membrana cellulare in modo diretto, senza bisogno di un trasportatore specifico. Una volta dentro l’organismo, gli olii espletano le loro funzioni e, infine, lasciano il corpo attraverso gli organi di eliminazione: polmoni, pelle, intestino, reni. 

L’uso di oleoresine a scopo medicinale e terapeutico ha degli effetti sbalorditivi: rallenta l’invecchiamento cellulare, agisce sul sistema nervoso, rilassa in modo profondo la muscolatura Leggi clicca Massaggio con oli essenziali: tecnica, benefici e controindicazioni – Cure-Naturali.it (cure-naturali.it)