Mal di schiena?

Il mal di schiena è un disturbo molto comune, che colpisce uomini e donne di qualsiasi età, ceto sociale e razza.

Tra i principali motivi di consulto medico e di assenza dal lavoro per infortunio, il mal di schiena può risultare, nei casi più gravi, estremamente fastidioso e debilitante per chi ne soffre.

Sebbene possa interessare qualunque tratto del dorso, il mal di schiena tormenta soprattutto la cosiddetta zona lombare (lombalgia), in quanto è qui che si concentra gran parte del peso del corpo e dei carichi, al momento del loro sollevamento.

Il mal di schiena può presentarsi in vari modi: per esempio, qualche paziente lo descrive come un dolore sordo; qualcun altro come un dolore lancinante che si alterna a fasi di apparente remissione; qualcun altro ancora come una sensazione “bruciante”.

Il mal di schiena riconosce diverse cause e fattori di rischio.

Nella maggior parte dei casi, è dovuto a problemi di natura muscolare; meno comunemente, dipende da una frattura vertebrale, un’ernia al disco, la sciatica (o sciatalgia) o la cruralgia, e, ancora più raramente, da una stenosi spinale, la spondilolistesi, la spondilosi o una neoplasia spinale.

Tra i fattori che favoriscono il mal di schiena, figurano abitudini di vita scorrette (obesità, sedentarietà, postura scorrettamaterasso troppo morbido, tecnica di sollevamento dei pesi errata ecc.), ansia e stress.

Il materiale pubblicato ha lo scopo di permettere il rapido accesso a consigli, suggerimenti e rimedi di carattere generale che medici e libri di testo sono soliti dispensare per il trattamento del Mal di Schiena; tali indicazioni non devono in alcun modo sostituirsi al parere del medico curante o di altri specialisti sanitari del settore che hanno in cura il paziente.